Agenas e Istat, al via un protocollo di intesa

È stato siglato un protocollo di intesa tra Agenas e Istat. L’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali e l’istituto italiano di statistica hanno messo insieme le forze per fluidificare lo scambio di informazioni in ambito sanitario.

Sistematizzazione
“Mettere insieme le risorse di Agenas e dell’Istat aiuterà a sistematizzare i numerosi dati a disposizione delle singole istituzioni e faciliterà un’analisi approfondita della complessa realtà sanitaria di riferimento. Lo scopo è quello di fornire ai decisori strumenti sempre più sofisticati per misurare e migliorare le criticità dei singoli sistemi sanitari”. Con queste parole ha commentato l’iniziativa Francesco Bevere, Direttore generale di Agenas.

…e analisi multidisciplinare
“La lettura integrata dei dati permetterà ad entrambe le istituzioni un’analisi multidisciplinare sempre più accurata di database sanitari molto sofisticati ed, in particolare, ad Agenas un riscontro più immediato dei molteplici fattori che concorrono ad influenzare negativamente i risultati dei sistemi sanitari, consentendo ai nostri specialisti di proporre interventi risolutivi sempre più mirati, anche di natura preventiva”, conclude Bevere.
LEGGI A QUESTO LINK

AGENAS e FNOPI: Giornata conclusiva del primo Corso di Alta formazione per dirigenti infermieri

“A conclusione di questo primo, intenso Corso di Alta formazione per Dirigenti infermieri, oggi ho potuto assistere ad un incontro tra professionisti profondamente motivati, convinti, partecipi e preparati ad affrontare le sfide future. – Dichiara Francesco Bevere, Direttore Generale di AGENAS – Siamo soddisfatti di quanto la sinergia con FNOPI abbia saputo generare un percorso manageriale e valoriale dedicato a figure professionali che, ancora una volta, documentano di essere centrali per garantire lo sviluppo crescente di formule assistenziali innovative, con particolare riferimento ai temi della cronicità, della disabilità, ma di fatto, al tema dell’assistenza territoriale in generale.”
Leggi tutto a questo link

“Le linee guida di AGENAS per tempestività e appropriatezza della presa in carico del paziente”

Connessione tra strutture ospedaliere secondo il modello Hub and Spoke, maggiore integrazione tra rete ospedaliera e servizi territoriali basata su specifici Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA), condivisione di team multidisciplinari e multiprofessionali, adeguatamente formati, nonché stretto e puntuale monitoraggio dei tempi dei passaggi di setting assistenziale: sono i punti nodali attraverso i quali si articolano le reti tempo dipendenti, delineate nelle Linee guida redatte dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali.
“Il documento, attraverso la definizione dei requisiti generali che devono essere presenti in tutte le reti tempo-dipendenti, consente, tra l’altro, di poter disporre di un’omogeneità dei modelli di rete, necessaria al monitoraggio dell’attivazione e dell’adeguatezza delle reti nelle realtà regionali”. Afferma il Direttore Generale dell’AGENAS, Francesco Bevere: “Omogeneizzazione dei modelli di rete e attività di monitoraggio, dunque, affinché la risposta assistenziale ai bisogni di cure del paziente avvenga sempre in condizioni di appropriatezza, efficacia, efficienza, qualità e sicurezza, al Nord come al Sud”.
LEGGI TUTTO SUL SITO AGENAS

Bevere “Nel momento del fine vita un diritto imprescindibile: non sentirsi soli.”

“La scomparsa del Signor Marcello, avvenuta nei giorni scorsi presso il Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini di Roma, riporta tragicamente l’attenzione della cronaca sul tema fondamentale delle cure palliative e dell’assistenza dovuta ai malati terminali. Negli ultimi momenti della vita di una persona, così delicati, dove spesso ciò che conta per lei e i suoi familiari non sono né i farmaci, né l’ospedale, a questa persona va garantito un diritto su tutti: la dignità, il non sentirsi soli.”

Lo dichiara Francesco Bevere, Direttore generale AGENAS.

“Quanto accaduto nel racconto del figlio del signor Marcello – prosegue Bevere – è gravissimo, soprattutto alla luce del fatto che l’ Italia è stato il primo Paese in Europa che nel 2010 con la  Legge 15 marzo 2010, n. 38. ha varato disposizioni specifiche sui diritti degli ammalati alla terapia del dolore e alle cure palliative. L’applicazione corretta di questa legge assicura anche il rispetto della dignità della persona e l’ equità nell’accesso a questo tipo di assistenza presso strutture dedicate quali gli Hospice. I Servizi sanitari Regionali – dichiara Bevere – devono garantire e prevedere un supporto per le famiglie degli ammalati, nel rispetto dei principi fondamentali della tutela, dell’autonomia e della sua dignità, senza alcuna discriminazione. AGENAS, come indicato dal ministro Lorenzin, sta lavorando su un modello di “Rete oncologica e percorsi clinico assistenziali in oncologia”,  insieme con le Società Scientifiche, le Associazioni dei pazienti, le Università,  le Fondazioni e le Regioni e P. A., con l’obiettivo di migliorare i percorsi di cura e accogliere e accompagnare i malati oncologici in ogni fase della loro malattia ed anche negli ultimi momenti della vita, in un contesto il più possibile familiare. Il rispetto della qualità della vita, anche nelle ultime fasi della malattia – conclude Bevere – nonché il sostegno adeguato e continuativo alla persona malata e alla famiglia, sono un obiettivo imprescindibile. Se non riusciamo in questo abbiamo fallito, tutti.”

 

È scomparso Marcello Mochi Onori

“Con Marcello Mochi Onori perdiamo una persona perbene di rara ed elevata caratura morale, un uomo appassionato delle istituzioni, un profondo conoscitore della materia giuridica ed umanistica, nonché un amico degno di profonda e intramontabile stima”.

Lo dichiarano in una nota congiunta il Presidente e il Direttore Generale di Agenas Luca Coletto e Francesco Bevere.

“Sarà ricordato come Segretario generale della Conferenza delle Regioni per la grande capacità di generare un clima di reciproca collaborazione e per il rispetto dei ruoli istituzionali. Esprimiamo la nostra vicinanza e il più sentito cordoglio alla famiglia, ai colleghi e a quanti hanno avuto l’onore di conoscerlo”.

Luca Coletto, Presidente (Agenas) e Francesco Bevere, Direttore Generale (Agenas)

Linee di indirizzo per prevenzione complicanze in gravidanza, Bevere: “Una buona pratica a disposizione di tutti”

“Azzerare il verificarsi di eventi avversi, laddove prevenibili e prevedibili, individuando tempestivamente situazioni di alert di condizioni a maggior rischio di complicanze per la mamma e il bambino, garantendo così il trasferimento nel setting assistenziale più appropriato nell’ambito del percorso gravidanza e parto: sono le direttrici delle linee di indirizzo, elaborate da AGENAS su mandato del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in seguito ai gravi eventi, avvenuti tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016.” – dichiara Francesco Bevere, Direttore Generale dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. – “Uno strumento facilmente consultabile dai professionisti sanitari, fortemente voluto dal mondo clinico, il cui apporto è stato determinante nell’individuare e rafforzare eventuali aspetti della sicurezza dell’organizzazione e delle cure ritenuti più vulnerabili e per tracciare percorsi condivisibili, omogenei e replicabili in  tutte le aziende sanitarie”.

Leggi la NEWSLETTER AGENAS

Anticorruzione in sanità: intervista a Francesco Bevere

“Innanzitutto i fenomeni di malaffare dimostrano che c’era bisogno di dotare il sistema sanitario di indicazioni chiare, mirate, studiate su misura in considerazione della specificità e della complessità organizzativa e relazionale delle strutture sanitarie. Certo, le regole previste nell’aggiornamento al Piano Nazionale Anticorruzione (PNA) dedicate al settore sanitario, da sole, non possono incidere sulla coscienza individuale, sul personale senso etico dell’utilizzo di risorse  pubbliche, ma servono a promuovere negli ambienti “a rischio di condizionamenti” la cultura della legalità, della trasparenza, che restano le vere armi per isolare le “mele marce”.” (leggi tutto e guarda il video)

Bevere: l’Osservatorio AGENAS determinante nella prevenzione del rischio clinico

“Una giornata da ricordare per il nostro servizio sanitario. La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge sulla responsabilità professionale delle professioni sanitarie è un altro tassello fondamentale nel disegno complessivo di miglioramento continuo della qualità e della sicurezza delle cure offerte ai cittadini” – dichiara Francesco Bevere Direttore Generale AGENAS. Leggi tutto

Assistenza territoriale. Bevere (Agenas): “Insieme per superare dicotomia tra ospedale e territorio”

Così il Direttore generale Agenas durante l’incontro avvenuto questa mattina presso la sede dell’Agenzia con i rappresentanti di Simg, Ipasvi, Sumai, Fimmg e Card. “È necessario un confronto costante sulle opinioni, sulle strategie e sulle esperienze tra i principali attori del sistema, protagonisti di questo cambiamento“. Leggi su quotidianosanita.it

Bevere (Agenas): «Ecco le prossime sfide del Programma Esiti»

Il Pne come leva per costruire la Sanità del prossimo futuro. È l’ambizioso obiettivo che ci racconta il direttore generale di Agenas, Francesco Bevere, in questa lunga chiacchierata. Vediamo come e perché. E quali saranno i prossimi step del Programma nazionale esiti. Con una sfida essenziale da vincere: l’organizzazione dei sistemi di cura. L’intervista di Roberto Turno su Sanità24