Agenas e Istat, al via un protocollo di intesa

È stato siglato un protocollo di intesa tra Agenas e Istat. L’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali e l’istituto italiano di statistica hanno messo insieme le forze per fluidificare lo scambio di informazioni in ambito sanitario.

Sistematizzazione
“Mettere insieme le risorse di Agenas e dell’Istat aiuterà a sistematizzare i numerosi dati a disposizione delle singole istituzioni e faciliterà un’analisi approfondita della complessa realtà sanitaria di riferimento. Lo scopo è quello di fornire ai decisori strumenti sempre più sofisticati per misurare e migliorare le criticità dei singoli sistemi sanitari”. Con queste parole ha commentato l’iniziativa Francesco Bevere, Direttore generale di Agenas.

…e analisi multidisciplinare
“La lettura integrata dei dati permetterà ad entrambe le istituzioni un’analisi multidisciplinare sempre più accurata di database sanitari molto sofisticati ed, in particolare, ad Agenas un riscontro più immediato dei molteplici fattori che concorrono ad influenzare negativamente i risultati dei sistemi sanitari, consentendo ai nostri specialisti di proporre interventi risolutivi sempre più mirati, anche di natura preventiva”, conclude Bevere.
LEGGI A QUESTO LINK

Bevere (AGENAS): “Necessario il rafforzamento delle competenze per obiettività e correttezza delle valutazioni”

«La legge di Stabilità 2019 riconosce il lavoro compiuto in questi anni da AGENAS, affidandole il compito di realizzare un sistema di analisi e monitoraggio delle performance sanitarie. La valutazione in questo settore richiede competenze e capacità tecniche per poter “attraversare” organizzazioni complesse e dinamiche, come le aziende sanitarie. Agli OIV spetta il compito di saper individuare le criticità, contribuendo alle soluzioni, e di valorizzare il lavoro del capitale umano e intellettuale, promuovendo l’effetto contagioso delle buone pratiche.»
Con queste parole, Francesco Bevere, Direttore Generale di AGENAS ha inaugurato il Corso di Formazione e aggiornamento per i 50 discenti iscritti all’elenco degli Organismi indipendenti di valutazione (OIV), progettato in collaborazione con la Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA).
«Questo percorso formativo – afferma Bevere – ha la finalità di trasferire e rafforzare le conoscenze in questo ambito, poiché è soltanto dalla conoscenza profonda dei punti di forza e di debolezza, nonché dei comportamenti delle organizzazioni sanitarie che deriva l’obiettività e la correttezza di un sistema di valutazione».
«Il corso, promosso da SNA e AGENAS, – aggiunge Stefano Battini, Presidente della (SNA) – ci ha offerto l’opportunità per un’ampia riflessione sul ruolo degli OIV in sanità, nella direzione di un più maturo utilizzo degli strumenti di valutazione nelle politiche di gestione delle risorse umane e di sviluppo organizzativo in un settore cruciale per la Pubblica Amministrazione italiana quale quello della sanità.
Il corso si inserisce nelle attività formative sviluppate dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA) negli ultimi due anni sul tema della valutazione della performance nelle Amministrazioni Pubbliche, grazie anche alla funzione di accreditamento dei corsi di formazione per gli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV), realizzata su incarico del Dipartimento per la Funzione Pubblica», conclude Battini.

Anticorruzione in sanità: intervista a Francesco Bevere

“Innanzitutto i fenomeni di malaffare dimostrano che c’era bisogno di dotare il sistema sanitario di indicazioni chiare, mirate, studiate su misura in considerazione della specificità e della complessità organizzativa e relazionale delle strutture sanitarie. Certo, le regole previste nell’aggiornamento al Piano Nazionale Anticorruzione (PNA) dedicate al settore sanitario, da sole, non possono incidere sulla coscienza individuale, sul personale senso etico dell’utilizzo di risorse  pubbliche, ma servono a promuovere negli ambienti “a rischio di condizionamenti” la cultura della legalità, della trasparenza, che restano le vere armi per isolare le “mele marce”.” (leggi tutto e guarda il video)

Responsabilita’ professionale: AGENAS ancora una volta al centro di un vero e proprio cambiamento culturale in sanita’

“Con l’istituzione dell’Osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza in sanità, AGENAS diventa sempre di più punto di riferimento di un vero e proprio cambiamento culturale e luogo di discussione e di condivisione di conoscenze, esperienze e competenze. Sappiamo bene quanto tutto questo costituisca la vera leva strategica per il miglioramento continuo della qualità del servizio sanitario e della sicurezza delle cure” – dichiara il Presidente dell’AGENAS Luca Coletto.

“L’Osservatorio, previsto dal provvedimento sulla responsabilità professionale appena approvato in via definitiva, prevede un modello di rete integrato e multilivello – prosegue il Direttore Generale di AGENAS Francesco Bevere – che consentirà di raccogliere e sistematizzare tutti i dati relativi agli eventi avversi e ai rischi sanitari con l’obiettivo di individuarne le cause ed evitare che possano ripetersi. Per fare questo continueremo a lavorare con il Ministero della Salute, con gli esperti regionali, con le Società scientifiche, le Associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie e le Associazioni dei cittadini, affinché l’elaborazione di linee di indirizzo e di misure idonee per la prevenzione e la gestione del rischio sanitario siano responsabilmente condivise, a tutti i livelli di responsabilità. Con questo obiettivo, verranno anche promossi percorsi di formazione specifici in tema di gestione del rischio clinico e di sicurezza delle cure”.

“La creazione di questa rete di conoscenze coordinata dall’Osservatorio istituito presso AGENAS, costituisce l’infrastruttura ideale per rendere omogeneo il comportamento di tutti gli operatori – conclude Bevere – verso un approccio innovativo della gestione del rischio e della prevenzione degli eventi avversi, che consenta anche di rendere disponibili a tutti le numerose esperienze e le buone pratiche già realizzate presso molte regioni italiane. Oggi è un giorno importante per il nostro servizio sanitario e desideriamo ringraziare il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin per il lavoro di coordinamento svolto per raggiungere questo risultato,  l’On. Federico Gelli e il Sen. Amedeo Bianco, relatori del provvedimento in Parlamento, per l’impegno e la determinazione con cui hanno sostenuto l’iter di approvazione di questa legge, nonché la Senatrice Emilia De Biasi, Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato e l’ On. Mario Marazziti, Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera per il grande lavoro e per il ruolo svolti dalle rispettive Commissioni  parlamentari”.

Sanità: direttore Agenas a base elisoccorso e Protonterapia

“In Trentino modello complesso ed efficace” (ANSA) – TRENTO, 19 MAR – Il direttore generale dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), Francesco Bevere, ha visitato, accompagnato dall’assessore alla salute Luca Zeni, la base operativa dell’elisoccorso e il Centro di protonterapia di Trento. “Siete stati capaci di creare un modello complesso ed efficace, in grado di integrare professionalita’ molto diverse, un esempio che mette da parte le gerarchie dei ruoli e delle competenze, con l’unico obiettivo di salvare una vita umana”, ha dettoBevere. Agenas è un ente pubblico che svolge una funzione di supporto tecnico e operativo alle politiche di governo dei servizi sanitari di Stato e Regioni, attraverso attività di ricerca, monitoraggio, valutazione, formazione e innovazione. “Per noi è fondamentale – ha detto l’assessore Zeni – avere dei collegamenti forti con il livello nazionale. Agenas è una realtà molto importante con cui vogliamo collaborare per sviluppare sinergie e modelli virtuosi che ci permettano di innalzare ulteriormente la qualità del servizio offerto ai cittadini trentini”. 19-MAR-16 10:36 Fonte

https://youtube/oyYLQg3VWvY

Sanità, Presentazione Protocollo di Intesa tra AGENAS e Scuola Nazionale dell’Amministrazione

(AGENPARL) – Roma, 13 feb – Lunedì 16 febbraio, alle ore 11.00, presso l’Auditorium del Ministero della salute di  Lungotevere Ripa 1, il Ministro della salute Beatrice Lorenzin interverrà alla presentazione del Protocollo d’intesa che AGENAS (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) ha stipulato con la SNA, Scuola Nazionale dell’Amministrazione, per la realizzazione di un Programma speciale per la formazione manageriale in ambito sanitario quale sezione/dipartimento specializzato della SNA. Continua